Benvenuti nel mio blog.
Ho iniziato questa mia nuova avventura spinta dalle insistenze della mia famiglia, in particolare da due miei "aficionados", dagli ospiti del mio bed&breakfast nonchè da tutti gli amici che subiscono, di buon grado, la mia passione per il thè dato che è sempre accompagnato da qualche nuova dolce esperienza culinaria.
Questo blog è il diario della piccola, tranquilla, meravigliosa vita di un piccolo bed and breakfast; vi andrò annotando sopratutto le mie ricette dei dolci e dei piatti tipici della cucina calabrese ed un poco della storia, delle tradizioni, della musica, della letteratura, della splendida natura e della bellezza incantatrice di questo angolo di Calabria.

A tutti voi amici che mi regalate il piacere della vostra attenzione chiedo di lasciare, al vostro passaggio, un commento, i vostri suggerimenti.
Grazie e buona lettura.

"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro" E. Jolley

"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro"  E. Jolley
Accomodatevi prego, se desiderate visitare il mio bed & breakfast

martedì 7 aprile 2009

Preghiera


"Signore, quando sono affamato
donami qualcuno che ha bisogno di cibo.

Quando ho sete,
mandami qualcuno che ha bisogno d' acqua.

Quando ho freddo,
mandami qualcuno da riscaldare.

Quando sono ferito,
donami qualcuno da consolare.

Quando la mia croce diventa pesante,
donami la croce di un altro da condividere.

Quando sono povero,
conduci a me qualcuno che è nel bisogno.

Quando non ho tempo,
donami qualcuno che io possa aiutare
almeno un istante.

Quando sono umiliato,
donami qualcuno di cui possa tessere le lodi.

Quando sono scoraggiato,
mandami qualcuno da incoraggiare.

Quando ho bisogno della comprensione degli altri,
donami qualcuno che ha bisogno della mia.

Quando ho bisogno che ci si prenda cura di me,
mandami qualcuno che abbia bisogno delle mie attenzioni.

E quando non penso che a me,
volgi i miei pensieri verso qualcuno."

Preghiera composta da un gruppo di cooperatori giapponesi
di Madre Teresa di Calcutta.


Oggi non ho ricette che possano allietare il cuore. Ogni mio pensiero mi porta al dolore ed allo strazio lasciati dal terremoto in Abruzzo.
Solo una manciata di secondi, che sembrano non avere mai fine e poi, dalla polvere sale solo un dolore immenso.
Dopo arriveranno la speranza, la forza, la consolazione, la ricostruzione.
Quando ogni pena sarà caduta nell'oblio, per molto ancora sopravviveranno l'orrore e la paura.

4 commenti:

rodri ha detto...

hoy tras una receta para el alma per il cuore...
BACI

Renata ha detto...

Hai ragione, c'è poco posto per qualcosa che ci tenga lontani dal dolore. Vorremo spartire con chi è infelice, ogni piccola cosa della nostra serena quotidianità.

Quando mi sveglio tra il tepore delle lenzuola ...penso a loro.
Mentre mi muovo nella mia casa confortevole....penso a loro.
Nel lavarmi, nel vestirmi...penso a loro.
Intanto che faccio colazione...penso a loro.

E penso che, fin qui ritenevo tutto NORMALE !

Romano ha detto...

Che esperienza terribile questo terremoto. Adesso è il momento del dolore e della solidarietà ma in seguito ne verranno altri.

Un caro saluto e a presto

Il Massimo ha detto...

Bellissima preghiera.
Buona Pasqua a te ed ai tuoi cari.



Le mie ricette ed i miei pensieri sono a disposizione di chiunque li ritenga degni di interesse ed intenda naturalmente farne un buon uso prego però, cortesemente, chiunque voglia prelevare copia, anche parziale, dei testi originali pubblicati su questo Blog e darne diffusione di chiedermene preventiva autorizzazione e, naturalmente, di citarne la fonte.


Qualora la pubblicazione di foto o di talune informazioni tratte da Internet e pubblicate su questo Blog violasse eventuali diritti d'autore, vogliate cortesemente segnalarlo e saranno subito rimosse.


Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità.



("ai sensi della "legge 22/4/1941 n.633", "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio" e delle successive modifiche). La normativa vigente considera reato penale la violazione dei diritti di copyright)