Benvenuti nel mio blog.
Ho iniziato questa mia nuova avventura spinta dalle insistenze della mia famiglia, in particolare da due miei "aficionados", dagli ospiti del mio bed&breakfast nonchè da tutti gli amici che subiscono, di buon grado, la mia passione per il thè dato che è sempre accompagnato da qualche nuova dolce esperienza culinaria.
Questo blog è il diario della piccola, tranquilla, meravigliosa vita di un piccolo bed and breakfast; vi andrò annotando sopratutto le mie ricette dei dolci e dei piatti tipici della cucina calabrese ed un poco della storia, delle tradizioni, della musica, della letteratura, della splendida natura e della bellezza incantatrice di questo angolo di Calabria.

A tutti voi amici che mi regalate il piacere della vostra attenzione chiedo di lasciare, al vostro passaggio, un commento, i vostri suggerimenti.
Grazie e buona lettura.

"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro" E. Jolley

"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro"  E. Jolley
Accomodatevi prego, se desiderate visitare il mio bed & breakfast

venerdì 31 maggio 2013

Clafoutis (di Ciliege)


"L'inverno ha lasciato questa stanza....
Pioverà ancora fuori, ci saranno alri inverni,
ma la mia è un'eterna primavera di pensieri che fioriscono
e mi fanno apprezzare le gocce di pioggia sul viso
come fossero caldi raggi di sole che mi baciano."

(F. Privitera)




Ingredienti:

  • Ciliegie gr 500;
  • Farina gr 60;
  • Fecola di patate gr 30;
  • Uova 3;
  •  Zucchero gr 100 per l'impasto, più gr 20 circa per le ciliege;
  •  Yoghurt bianco ml 200;
  • Brandy oppure kirsch gr 20;
  • Vanillina 1 bustina;
  • Sale 1 pizzico;
  • Burro e Zucchero per lo stampo da forno;
  • Zucchero a velo per decorare;


Preparazione:

Lavate delicatamente le ciliegie, asciugatele, togliete loro il gambo e il nocciolo. Ponetele in una terrina e spolverizzatele di zucchero;
In un'altra terrina, dai bordi alti, lavorate bene le uova e lo zucchero fino ad ottenere un composto ben montato, chiaro e spumoso;
Aggiungete la farina e la fecola di patate setacciate insieme, la vanilina ed il pizzico di sale e lavorate ancora per amalgamare bene gli ingredienti;
Versate adesso dentro il composto, poco per volta, lo yoghurt mescolando delicatamente e poi il brandy o il kirsch sempre mescolando delicatamente fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo;
Imburrate una pirofila dai bordi bassi del diametro di 26 cm e spolverizzatela con lo zucchero ed eliminando poi lo zucchero in eccesso, quello cioè che non sarà rimasto attaccato al fondo imburrato;

 Ponete in forno già caldo a 180°C e lasciate cuocere per circa 40/45 minuti: il dolce dovrà avere una consistenza soffice ed un colore dorato;
A cottura ultimata lasciate raffreddare e poi decorate il clafoutis spolverizzando la superficie con lo zucchero a velo. Si serve preferibilmente tiepido.

Si conserva perfettamente per 3 o 4 giorni sotto una campana di vetro. 
Si può anche congelare in un sacchetto ben sigillato e lasciarlo scongelare poi a temperatura ambiente.

Il clafoutis è un dolce a base di ciliege di origine francese, della zona di Limousin,  Quello alle ciliegie è uno dei più famosi clafoutis, che in genere si realizzano con frutta di stagione e si gustano tiepidi.
Secondo la tradizione il clafoutis veniva preparato con ciliege selvatiche intere, dal nocciolo profumato ed era il pasto dei contadini nelle giornate di lavoro nei campi.
Variante del clafoutis è il  “flognarde” che si prepara con frutta diversa, a seconda della stagione, come pesche, albicocche, lamponi, mele, pere e anche uva.

Buona dolcezza....


Nessun commento:



Le mie ricette ed i miei pensieri sono a disposizione di chiunque li ritenga degni di interesse ed intenda naturalmente farne un buon uso prego però, cortesemente, chiunque voglia prelevare copia, anche parziale, dei testi originali pubblicati su questo Blog e darne diffusione di chiedermene preventiva autorizzazione e, naturalmente, di citarne la fonte.


Qualora la pubblicazione di foto o di talune informazioni tratte da Internet e pubblicate su questo Blog violasse eventuali diritti d'autore, vogliate cortesemente segnalarlo e saranno subito rimosse.


Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità.



("ai sensi della "legge 22/4/1941 n.633", "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio" e delle successive modifiche). La normativa vigente considera reato penale la violazione dei diritti di copyright)