Benvenuti nel mio blog.
Ho iniziato questa mia nuova avventura spinta dalle insistenze della mia famiglia, in particolare da due miei "aficionados", dagli ospiti del mio bed&breakfast nonchè da tutti gli amici che subiscono, di buon grado, la mia passione per il thè dato che è sempre accompagnato da qualche nuova dolce esperienza culinaria.
Questo blog è il diario della piccola, tranquilla, meravigliosa vita di un piccolo bed and breakfast; vi andrò annotando sopratutto le mie ricette dei dolci e dei piatti tipici della cucina calabrese ed un poco della storia, delle tradizioni, della musica, della letteratura, della splendida natura e della bellezza incantatrice di questo angolo di Calabria.

A tutti voi amici che mi regalate il piacere della vostra attenzione chiedo di lasciare, al vostro passaggio, un commento, i vostri suggerimenti.
Grazie e buona lettura.

"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro" E. Jolley

"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro"  E. Jolley
Accomodatevi prego, se desiderate visitare il mio bed & breakfast

martedì 26 febbraio 2008

Tortilla Asturiana

Va bene, lo so che parlando di ricette non dovrei parlare che di dolci e di piatti della cucina calabrese ma mi perdonerete se ogni tanto darò voce all'altra metà di me che vola lontano fino in Asturies e spero che qualche ricetta asturiana vi sia ugualmente gradita.

Chi già conosce la tipica Tortilla di patate spagnola tenga presente che la Tortilla asturiana deve risultare un po più alta rispetto all'altra.

Ingredienti per 4 persone:

3/4 patate di media grossezza;
2 cipolle bianche;
1 peperone;
1 spicchio di aglio;
5 uova;
4 pomodorini del tipo "ciliegino" o "pachino";
qualche foglia di basilico;
olio di oliva;
sale qb.

In una padella mettete a cuocere, con un po di olio, le cipolle tagliate a fettine sottili sottili: tenete presente che devono cuocere risultando leggermente dorate ma assolutamente non bruciacchiate quindi una cottura lenta e a fiamma molto bassa.
In un'altra padella, sempre con un po di olio ponete i pomodorini tagliati a tocchetti, il peperone tagliato in piccoli tocchettini, le patate che vanno tagliate in pezzetti piccoli senza una forma precisa ( nella vera tradizione della Tortilla le patate si vanno tagliuzzando partendo da un angolo esterno e proseguendo senza ordine fino al cuore della patata) e lo spicchio di aglio privato della parte esterna e, per chi non ne gradisce il gusto, intero in modo da poterlo poi eliminare oppure tritato fine se non vi dispiace il suo sapore; cuocere le verdure tenendo sempre presente che le patate devono risultare cotte ma non colorate; nel frattempo in una terrina sbattete bene le uova e, quando le verdure saranno cotte, aggiustate di sale e versatele dentro la terrina con le uova, unite anche le cipolle ed il basilico spezzettato, mescolate bene e lasciate riposare il composto per almeno 10 minuti; poi versatelo in una padella non molto larga e dai bordi alti, unta di olio e già calda;
fate cuocere a fiamma bassa di modo che la tortilla possa cuocere bene senza risultare bruciacchiata e a metà cottura rigiratela così da dare una cottura uniforme su ambo i lati.

Avrà un sapore un po più forte rispetto alla Tortilla tradizionale però..........

Nessun commento:



Le mie ricette ed i miei pensieri sono a disposizione di chiunque li ritenga degni di interesse ed intenda naturalmente farne un buon uso prego però, cortesemente, chiunque voglia prelevare copia, anche parziale, dei testi originali pubblicati su questo Blog e darne diffusione di chiedermene preventiva autorizzazione e, naturalmente, di citarne la fonte.


Qualora la pubblicazione di foto o di talune informazioni tratte da Internet e pubblicate su questo Blog violasse eventuali diritti d'autore, vogliate cortesemente segnalarlo e saranno subito rimosse.


Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità.



("ai sensi della "legge 22/4/1941 n.633", "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio" e delle successive modifiche). La normativa vigente considera reato penale la violazione dei diritti di copyright)