Benvenuti nel mio blog.
Ho iniziato questa mia nuova avventura spinta dalle insistenze della mia famiglia, in particolare da due miei "aficionados", dagli ospiti del mio bed&breakfast nonchè da tutti gli amici che subiscono, di buon grado, la mia passione per il thè dato che è sempre accompagnato da qualche nuova dolce esperienza culinaria.
Questo blog è il diario della piccola, tranquilla, meravigliosa vita di un piccolo bed and breakfast; vi andrò annotando sopratutto le mie ricette dei dolci e dei piatti tipici della cucina calabrese ed un poco della storia, delle tradizioni, della musica, della letteratura, della splendida natura e della bellezza incantatrice di questo angolo di Calabria.

A tutti voi amici che mi regalate il piacere della vostra attenzione chiedo di lasciare, al vostro passaggio, un commento, i vostri suggerimenti.
Grazie e buona lettura.

"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro" E. Jolley

"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro"  E. Jolley
Accomodatevi prego, se desiderate visitare il mio bed & breakfast

mercoledì 27 febbraio 2008

La Pastafrolla

Questa ricetta rappresenta la "base" per realizzare una vasta gamma di dolci, prima fra tutte l'infinita varietà di crostate delle quali è ormai impensabile poter stilare un elenco.
A questa ricetta della Pastafrolla faremo riferimento ogni qual volta andremo a realizzare un dolce che ne richieda la "presenza".

Ingrdienti
per un dolce in una tortiera di circa 24 cm di diametro:

gr 280 di farina tipo OO;
gr 20 di farina integrale;
gr 130 di burro;
gr 80 di zucchero;
2 uova;
la buccia di un limone.

Lasciare ammorbidire il burro (tenendolo a temperatura ambiente per il tempo necessario senza farlo sciogliere) e lavorarlo un po, meglio se con le "fruste" per impastare perchè è importante che lavorandoli gli ingredienti non risultino montati; aggiungere lo zucchero, sempre lavorando; poi il tuorlo di un uovo e poi un uovo intero, sempre lavorando gli ingredienti; aggiungere la buccia di limone grattugiata ed infine le farine setacciate insieme; a questo punto continuate lavorando l'impasto con le mani finchè non avrà raggiunto una consistenza liscia e morbida; formate una palla e conservatela in frigorifero per almeno mezzora, meglio se per qualche ora, avvolta in un canovaccio.

Nessun commento:



Le mie ricette ed i miei pensieri sono a disposizione di chiunque li ritenga degni di interesse ed intenda naturalmente farne un buon uso prego però, cortesemente, chiunque voglia prelevare copia, anche parziale, dei testi originali pubblicati su questo Blog e darne diffusione di chiedermene preventiva autorizzazione e, naturalmente, di citarne la fonte.


Qualora la pubblicazione di foto o di talune informazioni tratte da Internet e pubblicate su questo Blog violasse eventuali diritti d'autore, vogliate cortesemente segnalarlo e saranno subito rimosse.


Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità.



("ai sensi della "legge 22/4/1941 n.633", "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio" e delle successive modifiche). La normativa vigente considera reato penale la violazione dei diritti di copyright)