Benvenuti nel mio blog.
Ho iniziato questa mia nuova avventura spinta dalle insistenze della mia famiglia, in particolare da due miei "aficionados", dagli ospiti del mio bed&breakfast nonchè da tutti gli amici che subiscono, di buon grado, la mia passione per il thè dato che è sempre accompagnato da qualche nuova dolce esperienza culinaria.
Questo blog è il diario della piccola, tranquilla, meravigliosa vita di un piccolo bed and breakfast; vi andrò annotando sopratutto le mie ricette dei dolci e dei piatti tipici della cucina calabrese ed un poco della storia, delle tradizioni, della musica, della letteratura, della splendida natura e della bellezza incantatrice di questo angolo di Calabria.

A tutti voi amici che mi regalate il piacere della vostra attenzione chiedo di lasciare, al vostro passaggio, un commento, i vostri suggerimenti.
Grazie e buona lettura.

"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro" E. Jolley

"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro"  E. Jolley
Accomodatevi prego, se desiderate visitare il mio bed & breakfast

giovedì 27 marzo 2008

Pan di Spagna

Si ritorna al lavoro e alle cose di tutti i giorni dopo la pausa della "Settimana Santa" che, quì al Sud, viene intensamente vissuta poichè tante sono le funzioni e le rappresentazioni religiose che si svolgono, seguendo rituali antichi di secoli e che puntualmente coinvolgono turisti, abitanti ed emigrati che tornano a casa, anche se solo per i pochi giorni di vacanza. Funzioni che regalando ogni anno le stesse emozioni. Nei volti dei presenti al rito tradizionale dell' "Affruntata" , la mattina della domenica di Pasqua, come se guardassi in uno specchio, posso immaginare l'emozione dipinta sul mio viso e, anche chi si dà pose da scettico o superficiale, non riesce a negare di aver sentito, come ogni volta, un certo brivido.
Anche a tavola ritorna ogni anno la cucina tradizionale della Settimana Santa seguendo rigorosamente lo stesso calendario perchè ogni giorno di questa settimana ha i suoi "piatti" il cui ordine è antico più o meno quanto le funzioni che lo caratterizzano.
Io naturalmente, dato che il mio lavoro in qualche modo me lo impone, ho preparato sopratutto torte e dolcetti.

Ingredienti
per una teglia di circa 24 cm di diametro:

gr 200 di Farina tipo "OO";
gr 250 di Zucchero;
6 Uova;
1 bustina di Vanilina;
1 cucchiaino di Lievito per dolci;
1 pizzico di Sale;
facoltativa la buccia grattuggiata di 1 Limone.

Montare a neve fermissima le chiare delle uova e tenere da parte, meglio se in frigorifero; in una terrina lavorare bene, se è possibile con l'aiuto di una frusta elettrica, i tuorli delle uova; quando avranno raggiunto una consistenza morbida e gonfia aggiungere lo zucchero, il pizzico di sale e la buccia del limone e lavorare ancora per amalgamare bene; aggiungere quindi lentamente continuando a lavorare la farina setacciata, la vanilina ed il lievito; aggiungere adesso le chiare d'uovo montate a neve mescolando delicatamente; imburrare ed infarinare una tortiera di circa 24 cm di diametro e versare dentro il composto ottenuto; infornare in forno gia caldo a 180° per circa 35 min. Non aprire il forno durante la cottura e togliere dal forno solo quando si sarà raffreddato.
Si può servire anche così semplicemente spolverizzata con zucchero a velo ma sopratutto utilizzeremo, questa ricetta, come base per preparare una varietà infinita di altri dolci.


Nessun commento:



Le mie ricette ed i miei pensieri sono a disposizione di chiunque li ritenga degni di interesse ed intenda naturalmente farne un buon uso prego però, cortesemente, chiunque voglia prelevare copia, anche parziale, dei testi originali pubblicati su questo Blog e darne diffusione di chiedermene preventiva autorizzazione e, naturalmente, di citarne la fonte.


Qualora la pubblicazione di foto o di talune informazioni tratte da Internet e pubblicate su questo Blog violasse eventuali diritti d'autore, vogliate cortesemente segnalarlo e saranno subito rimosse.


Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità.



("ai sensi della "legge 22/4/1941 n.633", "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio" e delle successive modifiche). La normativa vigente considera reato penale la violazione dei diritti di copyright)