Benvenuti nel mio blog.
Ho iniziato questa mia nuova avventura spinta dalle insistenze della mia famiglia, in particolare da due miei "aficionados", dagli ospiti del mio bed&breakfast nonchè da tutti gli amici che subiscono, di buon grado, la mia passione per il thè dato che è sempre accompagnato da qualche nuova dolce esperienza culinaria.
Questo blog è il diario della piccola, tranquilla, meravigliosa vita di un piccolo bed and breakfast; vi andrò annotando sopratutto le mie ricette dei dolci e dei piatti tipici della cucina calabrese ed un poco della storia, delle tradizioni, della musica, della letteratura, della splendida natura e della bellezza incantatrice di questo angolo di Calabria.

A tutti voi amici che mi regalate il piacere della vostra attenzione chiedo di lasciare, al vostro passaggio, un commento, i vostri suggerimenti.
Grazie e buona lettura.

"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro" E. Jolley

"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro"  E. Jolley
Accomodatevi prego, se desiderate visitare il mio bed & breakfast

giovedì 13 marzo 2008

Salsa piccante all'Arancia

L'Arancia è un frutto invernale le cui proprietà e qualità sono conosciute ed apprezzate da medici, nutrizionisti ed esperti di cucina.
La sua patria d'origine è la Cina e, pare, sia arrivato in Europa nel secolo XIV anche se si trovano citazioni riguardo a questo frutto in alcuni testi antico-romani del primo secolo.
Il suo nome viene dal persiano "narang" che tradotto letteralmente significa (frutto) "favorito dagli elefanti" ma in alcuni paesi, sopratutto in Sicilia può capitare di sentirlo chiamare "purtuallo" dall'arabo "Purtuqàl" anche se, per esattezza, il persiano "Narang" si riferisce alle arance amare mentre l' arabo "Purtuqàl" fà riferimento alle arance dolci.

Ingredienti:
1 arancia;
gr 180 di olive nere;
3 acciughe (sotto sale);
2 spicchi d'aglio;
2 peperoncini freschi;
gr 80 di olio di oliva;
1 bustina di zafferano;
1 rametto timo;
1 pizzichino di zenzero;
1 foglia di alloro;
sale qb.

Snocciolare le olive, spezzettarle e tenerle da parte; in una padella versare l'olio di oliva, porre sul fuoco a fiamma bassa e preparare un soffritto con i 2 spicchi d'aglio interi, i peperoncini, la scorza di arancia (solo la parte gialla) tagliata a striscioline, il rametto di timo, la foglia di alloro, e le acciughe dissalate. Porre molta attenzione a che gli ingredienti prendano colore senza risultare bruciacchiati; levare gli spicchi d'aglio e la foglia di alloro e aggiungere il succo dell'arancia, lo zafferano ed un pizzico di sale; far soffriggere per qualche altro minuto ed aggiungere le olive ed il pizzichino di zenzero; togliere una parte delle scorzette d'arancia e tenere da parte; frullare la salsa ed aggiungere le scorzette per guarnire.

Potrete utilizzare questa salsa per preparare dei crostini di pane come antipasto o per condire piatti a base di pesce o carne lessati.

2 commenti:

Marcela ha detto...

Molto interessante la ricetta. E anche l'etimologia della parola arancia/naranja. Sapevo che in turco si dice "portakal", ma non so perché lo associavo a Portogallo. :D
Questa salsa spero di avere presto un'opportunità per prepararla.
Tanti saluti,
Marcela

zahxara ha detto...

Grazie Marcela e benvenuta.
La tua versione sull'origine del nome dell'arancia è anch'essa esatta;
nella letteratura del secolo XIX a volte l'arancia viene chiamata portogallo. In greco l'arancio si chiama "πορτοκάλι" (pronuncia: portocâli); in rumeno "portocală", ancora oggi in arabo la parola usata per parlare delle arance è برتقال, burtuqāl, che ha soppiantato del tutto la parola نارنج, nāranğ – che letteralmente significa "(frutto) favorito degli elefanti" – da cui deriva "arancia". Non si deve però dimenticare che in arabo il burtuqāl indica l'arancia dolce, mentre nāranğ (d'origine persiana) indica l'arancia amara.
In questa parte della Calabria sono tutt'ora in uso le derivazioni dal persiano per "l'arangu",l'arancia e dall'arabo per il suo fiore, la "zzahara", zagara nella sua forma italianizzata.
Un abbraccio e a presto.....



Le mie ricette ed i miei pensieri sono a disposizione di chiunque li ritenga degni di interesse ed intenda naturalmente farne un buon uso prego però, cortesemente, chiunque voglia prelevare copia, anche parziale, dei testi originali pubblicati su questo Blog e darne diffusione di chiedermene preventiva autorizzazione e, naturalmente, di citarne la fonte.


Qualora la pubblicazione di foto o di talune informazioni tratte da Internet e pubblicate su questo Blog violasse eventuali diritti d'autore, vogliate cortesemente segnalarlo e saranno subito rimosse.


Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità.



("ai sensi della "legge 22/4/1941 n.633", "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio" e delle successive modifiche). La normativa vigente considera reato penale la violazione dei diritti di copyright)