Benvenuti nel mio blog.
Ho iniziato questa mia nuova avventura spinta dalle insistenze della mia famiglia, in particolare da due miei "aficionados", dagli ospiti del mio bed&breakfast nonchè da tutti gli amici che subiscono, di buon grado, la mia passione per il thè dato che è sempre accompagnato da qualche nuova dolce esperienza culinaria.
Questo blog è il diario della piccola, tranquilla, meravigliosa vita di un piccolo bed and breakfast; vi andrò annotando sopratutto le mie ricette dei dolci e dei piatti tipici della cucina calabrese ed un poco della storia, delle tradizioni, della musica, della letteratura, della splendida natura e della bellezza incantatrice di questo angolo di Calabria.

A tutti voi amici che mi regalate il piacere della vostra attenzione chiedo di lasciare, al vostro passaggio, un commento, i vostri suggerimenti.
Grazie e buona lettura.

"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro" E. Jolley

"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro"  E. Jolley
Accomodatevi prego, se desiderate visitare il mio bed & breakfast

venerdì 9 gennaio 2009

Crostata "salata" con Cotechino e Spinaci

Le feste natalizie sono ufficialmente concluse.
Abbiamo gustato con piacere le ricette che la tradizione impone; qualcuno avrà sicuramente sperimentato nuovi orizzonti di sapori e adesso, con un sorriso ai ricordi e all'allegria dei giorni di festa che ancora portiamo nel cuore, rientriamo piano nella normale routine.

In cucina però, oltre ai ricordi di risate e profumi, rimane sempre qualcosa che non è stata utilizzata e che possiamo ancora consumare, preparandola magari in una versione un po insolita che non gli dia quell'aria mesta da "dimenticato".

Vi vorrei proporre questa torta salata che ho portato in tavola per il pranzo di Capodanno, "regalando" al cotechino una veste diversa da quella consueta che lo vede, generalmente, lesso con contorno di legumi.



Ingredienti per la pasta Brisee:
  • gr 150 di Farina (tipo "OO");
  • gr 100 di Farina di Grano Saraceno;
  • gr 125 di Burro;
  • ml 60 di Acqua;
  • un pizzico di Sale;
Ingredienti per il ripieno:
  • Cotechino (gia cotto);
  • gr 250 di spinaci;
  • 2 Uova;
  • gr 50 di Ricotta o altr formaggio a "pasta morbida";
  • gr 80 di Parmigiano (grattugiato);
  • ml 200 di Panna da cucina;
Preparate la pasta Brisee:
mescolate insieme le due farine e setacciatele; frullatele insieme con il burro fino a che non avrà la consistenza come di "pane grattuggiato"; aggiungete adesso l'acqua ed il sale ed impastate fino ad ottenere un impasto dalla consistenza liscia ed elastica. Avvolgete la pasta in un canovaccio e lasciate riposare, in frigorifero, per almeno un'ora.

Pulite e lavate bene gli spinaci e fateli cuocere in un tegame, con poca acqua salata; scolateli dell'acqua di cottura e lasciateli raffreddare.
Se volete utilizzare un cotechino di quelli precotti, mettete in una pentola abbondante acqua nella quale immergerete, una volta raggiunto il grado di ebollizione, il cotechino chiuso nell'apposito involucro, e fate cuocere per circa 10 minuti; tirate via dall'acqua, aprite l'involucro e scolate tutto il liquido di cottura.
Levate la pelle e tagliate il cotechino in fette di circa 1/2 cm.

In una terrina, sbattete un uovo ed unite gli spinaci, 50 gr di parmigiano grattugiato e la ricotta; amalgamate bene e tenete da parte.
In un'altra terrina versate la panna, l'altro uovo ed il parmigiano grattugiato rimasto e frullateli insieme.

Stendete adesso la pasta brisee in un disco sufficente a ricoprire una teglia di circa 24 cm di diametro tenendo presente che deve risalire sui lati e fuoriuscire un po dal bordo. Imburrate ed infarinate la teglia e ricopritela con la pasta; versatevi dentro il composto di spinaci e livellate bene con un cucchiaio fino a ricoprire in modo uniforme il fondo di pasta; adagiatevi sopra le fettine di cotechino e ricoprite con il composto di panna.

Infornate a 170°, in forno già caldo, per circa 35 minuti; prima di togliere dal forno, passate qualche minuto sotto il grill per far "colorare" la superficie.

9 commenti:

Maurizio ha detto...

Un passaggio per lasciarti il mio saluto...

Valerio ha detto...

quella foto ha un non so chè di familiare...sembra una crostata che ho mangiato in queste vacanze di natale... ;-)

Claudia ha detto...

Ciao! sai cosa ho provato appena entrata nel tuo blog e letto le prime righe? una sensazione di relax!!!! ottima questa crostata salata.. a presto...

Pino Amoruso ha detto...

mmm che bell'aspetto!!!Deve essere buonissima...
Un caro saluto
Pino ;)

Patricia ha detto...

Ciao, è molto bello il tuo blog, complimenti!
Patricia

Il Massimo ha detto...

Io pensavo fosse solo patrimonio dei nostri luoghi freddi, parlo del cotechino.
Vedo e noto con piacere che è apprezzato anche da voi.
Ciao.

Vagamundo ha detto...

Una bella botta di salute... ah, se il mio fegato non si fosse ammutinato... stanco di troppi abusi... :)

Che vino ci mettiamo su?
Un Ciró? Un Ribera del Duero?
Una sidra?

luisa ha detto...

Che buona! Ame piace molto il cotechino anche se non lo mangio spesso.

zahxara ha detto...

Grazie amici per i vostri apprezzatissimi commenti.
Perdonatemi se a volte gli eventi mi travolgono e non riesco a rispondere.
Un abbraccio a tutti.........



Le mie ricette ed i miei pensieri sono a disposizione di chiunque li ritenga degni di interesse ed intenda naturalmente farne un buon uso prego però, cortesemente, chiunque voglia prelevare copia, anche parziale, dei testi originali pubblicati su questo Blog e darne diffusione di chiedermene preventiva autorizzazione e, naturalmente, di citarne la fonte.


Qualora la pubblicazione di foto o di talune informazioni tratte da Internet e pubblicate su questo Blog violasse eventuali diritti d'autore, vogliate cortesemente segnalarlo e saranno subito rimosse.


Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità.



("ai sensi della "legge 22/4/1941 n.633", "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio" e delle successive modifiche). La normativa vigente considera reato penale la violazione dei diritti di copyright)